Connect with us

Pillole di Revée

Un mese dedicato alla Salute mentale

Star bene con se stessi, avere fiducia nel futuro, continuare a lottare. Quando si affronta una malattia, la salute mentale è parte integrante del percorso di cura.

Published

on

mese della salute mentale

Per il mese dedicato alla salute mentale e al benessere psicologico Revee News ripercorre le interviste fatte ai chirurghi e psicoterapeuti che hanno affrontato questo argomento da diversi punti di vista.

«Noi sappiamo abbastanza del cervello, ma non abbastanza della mente» Paolo Valerio è Professore Onorario di Psicologia Clinica presso l’Università Federico II di Napoli, Presidente Onorario del Centro di Ateneo Sinapsi della medesima università. Nella sua intervista racconta la difficoltà della scienza di spiegare come la mente sviluppi e affronti le emozioni: «Non abbiamo ancora valide e incontrovertibili spiegazioni scientifiche su come possa, un aggregato di neuroni sentire, patire, dare origine alle emozioni. Nessuno ha ancora dato una risposta scientificamente valida al dilemma cartesiano del rapporto tra corpo e mente».

Ed è proprio questo dilemma a mettere in “crisi” la scienza.

Perché mentre sul fattore fisico si sono fatti enormi progressi, sulla salute mentale ci sono ancora molti nodi da sciogliere.

Oltre all’operazione, i chirurghi infatti devono occuparsi anche dell’aspetto psicologico del paziente, soprattutto quando si interviene su un fattore estetico: «Dobbiamo capire se quello che ci viene richiesto è realmente la soluzione al problema».

Nei casi di chirurgia bariatrica, durante tutto il percorso che porta all’intervento, infatti, il paziente viene seguito da uno psicologo: «Quando vengono effettuati interventi di Sleeve o Mini Bypass – ripercorre il dottor Rosario Ranno, direttore dell’Unità Operativa Complessa Grandi ustioni, Consigliere nazionale SICPRE (Società italiana di chirurgia plastica, estetica e ricostruttiva),i pazienti devono essere pronti ad affrontare tutti i sacrifici a essi collegati».

Affrontare i cambiamenti

Prendersi cura della salute mentale è fondamentale per affrontare un percorso di cambiamento soprattutto se si tratta un tumore. Ad esempio, il tumore alla mammella non solo ha un decorso molto lungo con possibilità di recidivare, ma richiede anche un intervento chirurgico su un organo molto delicato. «I cambiamenti fisici mettono in discussione l’immagine di sé» afferma Monica Agnesone, psicoterapeuta responsabile della psicologia aziendale dell’ASL Città di Torino. «Spesso il corpo diventa un nemico, qualcosa che non si riconosce più come proprio. Il trattamento chirurgico per il tumore alla mammella viene poi riconosciuto dalle pazienti come un’esperienza dolorosa e faticosa da accettare, come una mutilazione».

Il supporto psicologico in questi casi è mirato a informare il paziente durante l’intero trattamento, perché la salute mentale di un individuo va sempre messa al primo posto in qualunque momento.

Cristina Sartorio, medico chirurgo che si occupa di medicina estetica a Torino, racconta nel suo libro “La bellezza dell’imperfezione”, come le donne che vogliono coltivare il loro benessere possano farlo attraverso semplici passi ripetuti sia nella quotidianità che nei momenti difficili. Sartorio ha voluto mettere l’accento su come, alcune volte, l’imperfezione può caratterizzare l’individuo e non debba essere annullata con interventi chirurgici.

«È importante capire se la paziente ha una corretta considerazione del proprio corpo – motiva a Chiara Stocco, chirurgo plastico che opera negli Emirati Arabi dopo essersi formata tra le Università di Padova e Trieste – perché in alcuni casi si può trattare di dismorfofobia, cioè pazienti che vedono difetti immensi e hanno aspettative non coerenti con il proprio corpo». 

Superare i traumi per riconoscersi allo specchio

Talvolta la percezione del proprio corpo è frutto di traumi e violenze subite. Una cicatrice, una lesione della pelle, sono le conseguenze di un’aggressione e in quel caso medico e paziente insieme devono affrontare problematiche più complesse che necessitano l’intervento di diverse figure professionali.

Il dottor Giorgio Merlino, direttore del reparto di chirurgia plastica, chirurgia della mano e microchirurgia all’Ospedale Maria Vittoria di Torino, ha effettuato una complessa operazione su una donna vittima di violenza da parte del compagno.

Il chirurgo ha spiegato come in chirurgia si operi sui traumi in modo standard, ma in questi casi, dopo l’intervento, si attivi un percorso per seguire la paziente a 360: «È ovvio che queste signore hanno paura di essere operate, ma devono necessariamente effettuare l’intervento– puntualizza il dottore. – Il percorso chirurgico non è molto diverso da quello che si intraprende per gli altri traumi». È, però, evidente che in questi casi si attivano una serie di contatti e realtà per aiutare la paziente dal punto di vista anche psicologico.

Non è infatti solo la mano ferma a rendere un paziente soddisfatto dell’operazione, è necessario accompagnarlo con un costante supporto psicologico lungo tutto il processo. Lo conferma il dottor Ettore Madaro, responsabile della Chirurgia maxillo facciale presso l’ospedale Koelliker di Torino. «Nei nuovi percorsi clinici stiamo ristrutturando la figura dello psicologo affinché aiuti il paziente a superare il periodo di trattamento, il periodo ovvero in cui non abbiano né funzione né estetica».

Click to comment

Raccontaci la tua esperienza

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement

Fai una domanda agli specialisti

Inserisci l'area di intervento su cui vuoi fare una domanda
Se il tuo problema non è urgente approfitta del servizio gratuito di domande agli esperti. Se hai un'emergenza contatta il tuo dottore.
V.I.T.A
Associazioni1 giorno ago

V.I.T.A: un quarto di secolo nella lotta contro il cancro al seno

Eventi e congressi4 giorni ago

Cosmofarma Exhibition: Revée partecipa alla 27° edizione

filler
Medici Chirurghi1 settimana ago

Filler: tendenze e pratiche innovative

aicpe 2024
Eventi e congressi1 settimana ago

11° Congresso Nazionale dell’AICPE

cicatrici
Pillole di Revée2 settimane ago

Cicatrici: come possono essere trattate?

Associazioni3 settimane ago

Bici in Rosa: pedalare verso la prevenzione

Eventi e congressi3 settimane ago

L’approccio olistico alla Diastasi Addominale

Associazioni4 settimane ago

Diastasi Italia: rete di professionisti specializzati

mammella
Eventi e congressi1 mese ago

Chirurgia estetica della mammella: primo corso formativo AICPE 2024

Medici Chirurghi1 mese ago

Innovazione e ricerca nella lotta contro il carcinoma mammario

Personale sanitario1 mese ago

Covid e fake news: contrastare la disinformazione con la ricerca scientifica

melanoma
Medici Chirurghi2 mesi ago

Melanoma: nuovi metodi e implicazioni per la prevenzione

Medici Chirurghi2 mesi ago

Breast Units: approccio multidisciplinare contro il tumore al seno

Medici Chirurghi2 mesi ago

LESC: l’approccio innovativo per la riduzione delle adiposità localizzate 

Medici Chirurghi2 mesi ago

Invecchiamento del seno: quali soluzioni?

Medici Chirurghi3 mesi ago

Tumore della pelle: parlarne è già prevenzione

Eventi e congressi3 mesi ago

25° Anniversario di IMCAS WORLD CONGRESS

fisioterapia
Medici Chirurghi3 mesi ago

Fisioterapia: una disciplina ad ampio raggio

Eventi e congressi3 mesi ago

Non solo melanoma 2024

Medici Chirurghi1 mese ago

Innovazione e ricerca nella lotta contro il carcinoma mammario

Medici Chirurghi3 mesi ago

Otoplastica: estetica e benessere psicologico

Personale sanitario1 mese ago

Covid e fake news: contrastare la disinformazione con la ricerca scientifica

Medici Chirurghi3 mesi ago

Chirurgia del volto: l’importanza della formazione medica

Medici Chirurghi3 mesi ago

Tumore della pelle: parlarne è già prevenzione

fisioterapia
Medici Chirurghi3 mesi ago

Fisioterapia: una disciplina ad ampio raggio

Associazioni4 settimane ago

Diastasi Italia: rete di professionisti specializzati

Medici Chirurghi2 mesi ago

Invecchiamento del seno: quali soluzioni?

Eventi e congressi3 mesi ago

Non solo melanoma 2024

melanoma
Medici Chirurghi2 mesi ago

Melanoma: nuovi metodi e implicazioni per la prevenzione

Eventi e congressi3 settimane ago

L’approccio olistico alla Diastasi Addominale

Medici Chirurghi2 mesi ago

LESC: l’approccio innovativo per la riduzione delle adiposità localizzate 

Eventi e congressi3 mesi ago

25° Anniversario di IMCAS WORLD CONGRESS

mammella
Eventi e congressi1 mese ago

Chirurgia estetica della mammella: primo corso formativo AICPE 2024

Associazioni3 settimane ago

Bici in Rosa: pedalare verso la prevenzione

Medici Chirurghi2 mesi ago

Breast Units: approccio multidisciplinare contro il tumore al seno

aicpe 2024
Eventi e congressi1 settimana ago

11° Congresso Nazionale dell’AICPE

cicatrici
Pillole di Revée2 settimane ago

Cicatrici: come possono essere trattate?

V.I.T.A
Associazioni1 giorno ago

V.I.T.A: un quarto di secolo nella lotta contro il cancro al seno

Copyright © 2022 Revée News. Periodico di informazione sul mondo Chirurgia e del Benessere | Registrazione Tribunale di Torino n. 21 il 17/10/2023 |
Direttore responsabile Debora Pasero | Edito da REVEE SRL - corso Quintino Sella, 131 - Torino C.F. 10818580010

Scopri di più da Revée News

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading