Connect with us

Medici Chirurghi

Biganzoli, il paziente al centro della cura

Published

on

«Mettere il paziente al centro della cura vuol dire rendere il paziente un attore del processo di cura e di trattamento»

Una malattia impegnativa come il cancro richiede una cura specifica, che sia per di più inserita in un percorso molto diverso da quello di altre malattie. Per questo, oltre ai progressi tecnologici e medici, c’è bisogno di un vero e proprio approccio più “umano” verso la cura del tumore, dato che è dimostrato che ciò rende le persone più tranquille e aumenta le probabilità di guarigione: esempio lampante sono le Breast Unit.

La dottoressa Laura Biganzoli è una figura di spicco nel panorama medico italiano. Attualmente è direttrice della struttura complessa di oncologia medica dell’ospedale di Prato e coordinatrice del centro di senologia della stessa struttura, e spiega in che modo dovrebbe cambiare il paradigma della cura del cancro.

Il paziente al centro del percorso

Dottoressa Laura Biganzoli, direttrice della struttura complessa di oncologia medica dell’ospedale di Prato e coordinatrice del centro di senologia della stessa struttura

Per la dottoressa, parlare di “paziente” piuttosto che di “malattia” è essenziale. «Mi riferisco a una persona per la quale io mi occupo non soltanto del trattamento specifico del tumore, ma mi occupo anche poi della complessità che un tumore e un trattamento possono generare nella vita del paziente, quali ad esempio sintomi, effetti collaterali anche a lungo termine» afferma Biganzoli.

È stato infatti provato che le Breast Unit, ovvero cliniche multidisciplinari con professionisti diversi e dove la comunicazione con le pazienti affette da tumore alla mammella è primaria, aumentano sensibilmente la percentuale di guarigione delle donne, riducendo anche le probabilità di ricaduta. «Un team multidisciplinare può garantire alla paziente tutto il necessario per essere accompagnata durante il percorso diagnostico e terapeutico». 

Questo nuovo paradigma mette in discussione la vecchia scuola che prevedeva trattamenti oncologici standard per ogni paziente, proponendo invece una tecnica innovativa con risultati molto più promettenti. «Mettere il paziente al centro della cura vuol dire rendere il paziente un attore del processo di cura e di trattamento» continua. 

Una ricerca innovativa

Anche nel campo della ricerca, Biganzoli si concentra molto sul rapporto paziente-medico e sul rendere diagnosi e terapie il più semplici possibile, sia per le giovani donne sia per le pazienti più anziane. «Stiamo sviluppando il campo dei trattamenti personalizzati,» spiega, «e quindi stiamo cercando di capire meglio come possono funzionare ed essere attivi certi farmaci in determinate condizioni, andando a studiare la biologia del tumore».

In particolare, il suo gruppo di ricerca si sta focalizzando su biopsie liquide come alternativa meno invasiva alle biopsie del tessuto. «In particolare c’è un marcatore TKA che il nostro centro sta sviluppando come possibile predittore di risposta all’ormonoterapia» dice la dottoressa, evidenziando i vantaggi di una biopsia meno invasiva e dispendiosa.

La dottoressa Biganzoli inoltre pone particolare enfasi anche sul trattamento del tumore alla mammella metastatico, e non solo su quello precoce. «ll grosso shift degli ultimi anni è stato quello di focalizzarsi anche su questa fase più avanzata del tumore della mammella» spiega Biganzoli. «Insieme a Fatima Cardoso abbiamo pubblicato un primo articolo sugli indicatori di qualità per il trattamento del tumore della mammella metastatico» afferma con orgoglio, sottolineando l’importanza di dare attenzione anche a questo sottogruppo di pazienti.

Eventi futuri e ricerca

Per quanto riguarda gli eventi futuri, la dottoressa Biganzoli anticipa: «Il 5 e il 6 ottobre terremo la settima edizione del nostro corso, focalizzato sul trattamento del tumore della mammella nella paziente anziana». Questo evento, ormai consolidato negli anni, prevede un contributo multidisciplinare da parte di vari professionisti: oncologi, radiologi, chirurghi e anche geriatri si incontrano per trovare l’approccio migliore per contrastare il tumore in ogni suo stadio.

«Nell’oncologia geriatrica sono stata un po’ una pioniera: c’è stato tutto un percorso sullo studio di farmaci nella paziente anziana per cercare di identificare il dosaggio ideale da poter utilizzare, fino a studi di metodologia clinica e il ruolo della valutazione geriatrica nella cura» conclude con orgoglio la dottoressa.

Il lavoro di Laura Biganzoli rappresenta un passo importante nella cura olistica del cancro al seno. La sua attenzione al benessere complessivo del paziente e il suo impegno nella ricerca clinica prospettano una nuova era nella qualità dei centri per il trattamento del tumore.


Scopri di più da Revée News

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Advertisement
attualità in ricostruzione mammaria autologa, protesica ed ibrida
Eventi e congressi5 giorni ago

Attualità in ricostruzione mammaria autologa, protesica e ibrida

Medici Chirurghi5 giorni ago

Cosa vuol dire chirurgia conservativa?

Eventi e congressi6 giorni ago

Congresso GTVER a Bologna il 24 e 25 maggio

Medici Chirurghi2 settimane ago

Il linfonodo sentinella per una diagnosi precoce

Personale sanitario3 settimane ago

“Nutriamo la salute” celebrando il ruolo dell’infermiere

Eventi e congressi3 settimane ago

La chirurgia della mammella: hot topics e linee comportamentali

Medici Chirurghi4 settimane ago

Malformazioni oltre le apparenze: la Sindrome di Poland

grasso
Eventi e congressi4 settimane ago

Tutto il grasso minuto per minuto

Associazioni1 mese ago

“I Girasoli” accanto ai pazienti oncologici

V.I.T.A
Associazioni1 mese ago

V.I.T.A: un quarto di secolo nella lotta contro il cancro al seno

Eventi e congressi1 mese ago

Cosmofarma Exhibition: Revée partecipa alla 27° edizione

filler
Medici Chirurghi2 mesi ago

Filler: tendenze e pratiche innovative

aicpe 2024
Eventi e congressi2 mesi ago

11° Congresso Nazionale dell’AICPE

cicatrici
Pillole di Revée2 mesi ago

Cicatrici: come possono essere trattate?

Associazioni2 mesi ago

Bici in Rosa: pedalare verso la prevenzione

Eventi e congressi2 mesi ago

L’approccio olistico alla Diastasi Addominale

Associazioni2 mesi ago

Diastasi Italia: rete di professionisti specializzati

mammella
Eventi e congressi2 mesi ago

Chirurgia estetica della mammella: primo corso formativo AICPE 2024

Medici Chirurghi3 mesi ago

Innovazione e ricerca nella lotta contro il carcinoma mammario

Medici Chirurghi3 mesi ago

Innovazione e ricerca nella lotta contro il carcinoma mammario

Personale sanitario3 mesi ago

Covid e fake news: contrastare la disinformazione con la ricerca scientifica

Associazioni2 mesi ago

Diastasi Italia: rete di professionisti specializzati

melanoma
Medici Chirurghi3 mesi ago

Melanoma: nuovi metodi e implicazioni per la prevenzione

Eventi e congressi2 mesi ago

L’approccio olistico alla Diastasi Addominale

Associazioni1 mese ago

“I Girasoli” accanto ai pazienti oncologici

Associazioni2 mesi ago

Bici in Rosa: pedalare verso la prevenzione

mammella
Eventi e congressi2 mesi ago

Chirurgia estetica della mammella: primo corso formativo AICPE 2024

cicatrici
Pillole di Revée2 mesi ago

Cicatrici: come possono essere trattate?

filler
Medici Chirurghi2 mesi ago

Filler: tendenze e pratiche innovative

Medici Chirurghi3 mesi ago

Breast Units: approccio multidisciplinare contro il tumore al seno

aicpe 2024
Eventi e congressi2 mesi ago

11° Congresso Nazionale dell’AICPE

V.I.T.A
Associazioni1 mese ago

V.I.T.A: un quarto di secolo nella lotta contro il cancro al seno

Personale sanitario3 settimane ago

“Nutriamo la salute” celebrando il ruolo dell’infermiere

Medici Chirurghi4 settimane ago

Malformazioni oltre le apparenze: la Sindrome di Poland

Eventi e congressi1 mese ago

Cosmofarma Exhibition: Revée partecipa alla 27° edizione

Medici Chirurghi2 settimane ago

Il linfonodo sentinella per una diagnosi precoce

grasso
Eventi e congressi4 settimane ago

Tutto il grasso minuto per minuto

Eventi e congressi3 settimane ago

La chirurgia della mammella: hot topics e linee comportamentali

Copyright © 2022 Revée News. Periodico di informazione sul mondo Chirurgia e del Benessere | Registrazione Tribunale di Torino n. 21 il 17/10/2023 |
Direttore responsabile Debora Pasero | Edito da REVEE SRL - corso Quintino Sella, 131 - Torino C.F. 10818580010

Scopri di più da Revée News

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading