Connect with us

Associazioni

Diastasi Italia: rete di professionisti specializzati

Published

on

La diastasi è la separazione o l’allentamento dei muscoli retti dell’addome. È una patologia che colpisce soprattutto le donne dopo il parto, ma che può manifestarsi in pazienti obesi o persone con traumi addominali causati da attività fisica agonistica. Diastasi Italia nasce nel 2015 per dare informazioni corrette e gratuite a chiunque avesse questa problematica poco conosciuta ma molto importante.

Claudia Fabretti, presidente dell’Associazione Diastasi Italia, fisioterapista e osteopata del gruppo

«Diastasi Italia è una rete di professionisti, divisi per regione, preparati sulla diastasi addominale. Da fisioterapisti a preparatori atletici, nutrizionisti e chirurgi. In questo modo, uomini e donne hanno la possibilità di entrare nel circuito di valutazione di questa patologia», dichiara Claudia Fabretti, presidente dell’Associazione Diastasi Italia, fisioterapista e osteopata del gruppo.

Data la poca informazione intorno alla diastasi addominale, non tutte le figure mediche e paramediche sono in grado di valutarla, dandole la giusta importanza. La diagnosi può avvenire tramite ecografie eseguite da ecografisti specializzati in questo tipo di verifica, risonanze magnetiche, ma anche tac se il chirurgo lo richiede.

Su Facebook ci sono due pagine divulgative: Diastasi Italia Official Group che riguarda solo le donne e Diastasi Uomo. «Ogni pagina ha tutto il canale di professionisti concentrati sulla diagnosi, valutazione e trattamento – continua Fabretti -. Guidiamo pazienti e cerchiamo di aiutarli in modo tale che possano essere indirizzati nella maniera più giusta verso una diagnosi corretta».

La diastasi “non per sole donne”

Falsi miti e fake news sono dietro l’angolo. È importante riuscire a districarsi per un’informazione veritiera, ma non sempre è facile. La diastasi addominale colpisce sia donne sia uomini, senza un preciso distinguo.

«Questa tipologia riguarda una donna su tre nel post parto, ma non dipende dalla tipologia di parto. Succede durante la gravidanza perché la muscolatura di allarga, si apre, si “lateralizza” nell’addome per far spazio alla crescita del feto – spiega Fabretti -. A volte la linea alba si rompe o si sfilaccia, per cui si crea un allentamento sia della muscolatura del tessuto connettivo, tale per cui non sempre si riesce a ritornare in una situazione di normalità o alla condizione in pre-gravidanza. Può incidere una percentuale genetica, la dimensione del feto, ma anche il peso preso in gravidanza».

Gli uomini possono anch’essi essere colpiti da diastasi. In questo caso, la problematica è ancora più sconosciuta proprio perché la si considera prettamente una condizione femminile, con una sintomatologia legata al post parto. «Gli uomini spesso non sono a conoscenza di cosa potrebbe succede con un’errata gestione del proprio corpo e della parete addominale. La diastasi potrebbe essere causata anche da un’intensa attività fisica, portata a livelli agonistici. coinvolge però anche  persone obese, di ambo i sessi, e pazienti ex bariatrici. Le cause sono svariate, purtroppo succede senza che ci sia qualcosa di correlabile alla patologia», conclude la fisioterapista.


Scopri di più da Revée News

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Advertisement
Medici Chirurghi3 mesi ago

Innovazione e ricerca nella lotta contro il carcinoma mammario

Associazioni3 mesi ago

Diastasi Italia: rete di professionisti specializzati

Eventi e congressi3 mesi ago

L’approccio olistico alla Diastasi Addominale

Associazioni2 mesi ago

“I Girasoli” accanto ai pazienti oncologici

Associazioni3 mesi ago

Bici in Rosa: pedalare verso la prevenzione

mammella
Eventi e congressi3 mesi ago

Chirurgia estetica della mammella: primo corso formativo AICPE 2024

cicatrici
Pillole di Revée2 mesi ago

Cicatrici: come possono essere trattate?

filler
Medici Chirurghi2 mesi ago

Filler: tendenze e pratiche innovative

V.I.T.A
Associazioni2 mesi ago

V.I.T.A: un quarto di secolo nella lotta contro il cancro al seno

aicpe 2024
Eventi e congressi2 mesi ago

11° Congresso Nazionale dell’AICPE

Medici Chirurghi2 mesi ago

Malformazioni oltre le apparenze: la Sindrome di Poland

Personale sanitario1 mese ago

“Nutriamo la salute” celebrando il ruolo dell’infermiere

Medici Chirurghi1 mese ago

Il linfonodo sentinella per una diagnosi precoce

Medici Chirurghi4 settimane ago

Cosa vuol dire chirurgia conservativa?

Eventi e congressi2 mesi ago

Cosmofarma Exhibition: Revée partecipa alla 27° edizione

grasso
Eventi e congressi2 mesi ago

Tutto il grasso minuto per minuto

Eventi e congressi1 mese ago

La chirurgia della mammella: hot topics e linee comportamentali

attualità in ricostruzione mammaria autologa, protesica ed ibrida
Eventi e congressi4 settimane ago

Attualità in ricostruzione mammaria autologa, protesica e ibrida

Medici Chirurghi2 settimane ago

Rigenerare i tessuti con le cellule staminali

Copyright © 2022 Revée News. Periodico di informazione sul mondo Chirurgia e del Benessere | Registrazione Tribunale di Torino n. 21 il 17/10/2023 |
Direttore responsabile Debora Pasero | Edito da REVEE SRL - corso Quintino Sella, 131 - Torino C.F. 10818580010

Scopri di più da Revée News

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading