Connect with us

Medici Chirurghi

Fisioterapia: una disciplina ad ampio raggio

Published

on

fisioterapia

La fisioterapia è un ambito molto ampio che può intervenire su più fronti. Dall’ortopedia e senologia alla linfologia e neurologia.

La dottoressa Chiara Bertocco, fisioterapista specializzata in linfologia, riabilitazione senologica e Aqua Lymphatic Therapist, tratta prevalentemente la riabilitazione senologica, linfologica e del tessuto adiposo. 

Dottoressa Chiara Bertocco, fisioterapista specializzata in linfologia, riabilitazione senologica e Aqua Lymphatic Therapist

La fisioterapia è importante per le donne colpite da linfedema. Quest’ultima è una complicanza molto comune che colpisce le donne, soprattutto quelle operate di tumore al seno, ma anche di tumori di carattere ginecologico e melanomi.

Il linfedema, ovvero un cronico accumulo di liquidi a livello interstiziale, è ancora oggi una conseguenza permanente di alcuni interventi di chirurgia oncologica per l’asportazione di uno o più linfonodi. 

«Il linfedema è un gonfiore anomalo che avviene dopo operazioni sui vasi linfatici o perché vengono tolti dei linfonodi – spiega Bertocco -. Tramite la fisioterapia, abbiamo una riabilitazione dell’arto o degli arti con delle manualità, con la terapia di tipo compressivo, con l’esercizio fisico, con la corretta alimentazione, con il movimento. Sono quindi molteplici gli aspetti che vanno a interagire tra loro per garantire un tenore di vita e una qualità di vita migliore del paziente».

Fisioterapia e tumore

La figura del fisioterapista è cruciale per le donne che hanno subito un intervento di tumore al seno. Il suo ruolo non si limita alla riabilitazione dopo l’impianto di eventuali protesi o alla cura di cicatrici, ma entra in gioco soprattutto nell’educare il paziente circa possibili complicanze future.

«Le donne operate di tumore al seno presentano una menomazione importante. Il trattamento della cicatrice è il primo degli elementi da trattare e su cui il fisioterapista si concentrerà in modo attivo, insegnando anche al paziente come gestirla in autonomia – continua Bertocco –. Successivamente c’è la parte di riabilitazione della spalla, dei movimenti, della forza muscolare e della ripresa delle abitudini quotidiane. Se viene impiantata una protesi o all’inizio un espansore, è necessario immobilizzarlo, adeguare i tessuti a ricevere un corpo estraneo che permarrà nel corpo della donna». 

Il trattamento delle cicatrici

Il trattamento delle cicatrici dev’essere eseguito nel modo corretto per evitare tensioni anche ai tessuti sottostanti della pelle. «La cicatrice è un tessuto nuovo che la pelle crea per chiudere una ferita ed è diverso rispetto al tessuto della pelle normale. Se non viene trattata, rischia di diventare un corpo duro, chiamato “cheloide”. Se le fibre del tessuto non sono ben organizzate, vanno a creare tensioni ai tessuti sottostanti. Questo tipo di lavoro è svolto manualmente e con l’ausilio, ad esempio, di creme e prodotti a base siliconica» conclude Bertocco.


Scopri di più da Revée News

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Advertisement

Fai una domanda agli specialisti

Inserisci l'area di intervento su cui vuoi fare una domanda
Se il tuo problema non è urgente approfitta del servizio gratuito di domande agli esperti. Se hai un'emergenza contatta il tuo dottore.
Medici Chirurghi3 mesi ago

Innovazione e ricerca nella lotta contro il carcinoma mammario

Associazioni3 mesi ago

Diastasi Italia: rete di professionisti specializzati

Eventi e congressi3 mesi ago

L’approccio olistico alla Diastasi Addominale

Associazioni2 mesi ago

“I Girasoli” accanto ai pazienti oncologici

Associazioni3 mesi ago

Bici in Rosa: pedalare verso la prevenzione

mammella
Eventi e congressi3 mesi ago

Chirurgia estetica della mammella: primo corso formativo AICPE 2024

cicatrici
Pillole di Revée2 mesi ago

Cicatrici: come possono essere trattate?

filler
Medici Chirurghi2 mesi ago

Filler: tendenze e pratiche innovative

aicpe 2024
Eventi e congressi2 mesi ago

11° Congresso Nazionale dell’AICPE

V.I.T.A
Associazioni2 mesi ago

V.I.T.A: un quarto di secolo nella lotta contro il cancro al seno

Medici Chirurghi2 mesi ago

Malformazioni oltre le apparenze: la Sindrome di Poland

Personale sanitario1 mese ago

“Nutriamo la salute” celebrando il ruolo dell’infermiere

Medici Chirurghi1 mese ago

Il linfonodo sentinella per una diagnosi precoce

Medici Chirurghi4 settimane ago

Cosa vuol dire chirurgia conservativa?

Eventi e congressi2 mesi ago

Cosmofarma Exhibition: Revée partecipa alla 27° edizione

grasso
Eventi e congressi2 mesi ago

Tutto il grasso minuto per minuto

Eventi e congressi1 mese ago

La chirurgia della mammella: hot topics e linee comportamentali

attualità in ricostruzione mammaria autologa, protesica ed ibrida
Eventi e congressi4 settimane ago

Attualità in ricostruzione mammaria autologa, protesica e ibrida

Medici Chirurghi3 settimane ago

Rigenerare i tessuti con le cellule staminali

Copyright © 2022 Revée News. Periodico di informazione sul mondo Chirurgia e del Benessere | Registrazione Tribunale di Torino n. 21 il 17/10/2023 |
Direttore responsabile Debora Pasero | Edito da REVEE SRL - corso Quintino Sella, 131 - Torino C.F. 10818580010

Scopri di più da Revée News

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading