Connect with us

Pillole di Revée

Pagaiare per la salute: i benefici del canottaggio per le donne operate di carcinoma mammario

Published

on

Lottare contro il cancro al seno è una sfida fisica ed emotiva che molte donne affrontano. Ma ci sono organizzazioni e iniziative che dimostrano come lo sport, in particolare il canottaggio, possa giocare un ruolo significativo nel processo di recupero e riabilitazione. “Pagaiare” infatti permette di coinvolgere una vasta gamma di muscoli, tra cui quelli delle braccia, delle gambe, del tronco e della schiena. Questo rende l’attività uno degli allenamenti più completi, contribuendo a migliorare la forza, la resistenza e la coordinazione. Sono molte le realtà che, attraverso il cabotaggio, promuovono ormai da decenni la canoa come disciplina che supporta le donne che hanno avuto un tumore al seno.

Due esempi in questo senso sono l’associazione Pagaie Rosa Dragon Boat e l’evento “Torino Breast Days”, che promuovono il canottaggio come mezzo di prevenzione, cura e riabilitazione del tumore al seno.

Dragonesse del canotaggio

L’associazione Pagaie Rosa Dragon Boat, che proprio nel 2023 celebra i 20 anni dalla fondazione, è un’organizzazione con sede a Roma che ha come obiettivo principale migliorare la qualità della vita delle donne affette da carcinoma mammario. Composta da donne che hanno affrontato personalmente questa malattia, l’associazione si impegna a diffondere un messaggio di speranza, forza e supporto a tutte le donne coinvolte. Come lo fanno? Attraverso la pratica costante dell’attività sportiva del dragon boat e della canoa polinesiana.

Il progetto “A breast in a boat,” ideato da un gruppo di medici nel 1996, dimostrò che le attività sportive ripetitive che coinvolgono la parte superiore del corpo non sono da evitare per le donne operate di tumore al seno. Nel corso degli anni, questo progetto ha ispirato il movimento delle Breast Cancer Paddlers Survivors, con centinaia di squadre in tutto il mondo che testimoniano quanto questa disciplina sportiva sia efficace sia dal punto di vista del recupero fisico che da quello psicologico.

Le Pagaie Rosa hanno iniziato la loro attività costituendo nel 2003 la prima squadra italiana di dragon boat di donne operate di carcinoma della mammella, le Pink Butterfly. Proprio nel mese di ottobre a Castel Gandolfo, in provincia di Roma, si è tenuto l’evento celebrativo dei 20 anni delle Pink Butterfly. 

Fonte e photo credit Pagaie Rosa Onlus – Pink Butterfly

Il Festival, articolato in una giornata di gare di velocità in dragon boat, ha visto la partecipazione di 22 squadre provenienti dall’Europa e Italia, per un totale di 500 atlete in rosa. 

La manifestazione vuole dimostrare che il canottaggio può essere una via verso il recupero fisico e psicologico per le donne che hanno affrontato il cancro al seno. Attraverso la partecipazione a gare, manifestazioni ed eventi, queste donne dimostrano che è possibile avere una vita piena e attiva anche dopo questa traumatica esperienza.

A Torino la prevenzione è sul Po

L’evento “Torino Breast Days” è un’importante iniziativa che promuove il canottaggio come mezzo di prevenzione, cura e riabilitazione del tumore al seno. Organizzato presso la Reale Società Canottieri Cerea, l’evento si svolge ogni ottobre, in occasione dell’Ottobre Rosa dedicato al cancro al seno.

Quest’anno, l’evento si è arricchito da una novità significativa: la presentazione dei corsi di “Sport-Terapia Integrata” promossi dalla Federazione Italiana Canottaggio. 

Le Società piemontesi coinvolte nel progetto, oltre la Cerea, sono: Cus, Canottieri Armida, Circolo Eridano, Società Canottieri Esperia, Canottieri Caprera, Canottieri Lago d’Orta e Canottieri Candia.

Questi corsi mirano a promuovere il canottaggio come disciplina volta al benessere e alla prevenzione delle malattie, con un focus specifico sulla riabilitazione per persone che hanno sofferto di patologie oncologiche, in particolare di tumore al seno.

L’evento offre un’interazione medico-paziente informale, all’aria aperta e associata a un’attività sportiva e riabilitativa combinata. Le società piemontesi coinvolte nel progetto offrono la possibilità di accedere ai corsi, dimostrando l’importanza di diffondere la pratica remiera come mezzo di supporto alla salute delle donne.

Fonte e credit photo: Pietro Maria Ferrando

L’evento è inclusivo e aperto a tutte le donne, non solo a quelle operate al seno. «Stesso format dello scorso anno quindi, con tutti gli specialisti della Breast Unit della Città della Salute e della Scienza di Torino disponibili per un’interazione medico-paziente inedita: informale, all’aria aperta ed associata ad un’attività sportiva e riabilitativa combinata», spiega il dottor Pietro Maria Ferrando, Chirurgo Plastico ed Oncoplastico, organizzatore delle precedenti edizioni. «Programma già rodato, con in più la possibilità di provare un’uscita in barca per vivere direttamente e nella stessa giornata questa nuova proposta riabilitativa innovativa, accompagnati da istruttori specificamente formati» conclude Fiammetta Garabello, Consigliera della R.S. Canottieri Cerea e coordinatrice dell’evento. 

I benefici del canottaggio

Il canottaggio è diventato particolarmente significativo per le donne operate di carcinoma mammario, come dimostrano gli esempi dei Pagaie Rosa Dragon Boat e degli eventi come i “Torino Breast Days.”

Questi due esempi dimostrano chiaramente i benefici del canottaggio per le donne che hanno affrontato il tumore al seno. Oltre al recupero fisico, questa disciplina offre una comunità di supporto e la possibilità di affrontare la sfida del cancro con forza, speranza e determinazione. Il canottaggio non solo promuove la guarigione fisica, ma anche la rinascita e la fiducia nelle proprie capacità. Il canottaggio può innescare benefici significativi in termini di benessere fisico e psicofisico, aiutando le donne a uscire dal concetto di malattia e a tornare alla normalità.

Il canottaggio diventa così non solo un mezzo per mantenere la forma fisica, ma anche una fonte di ispirazione, speranza e rinascita per molte donne.


Scopri di più da Revée News

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Advertisement

Fai una domanda agli specialisti

Inserisci l'area di intervento su cui vuoi fare una domanda
Se il tuo problema non è urgente approfitta del servizio gratuito di domande agli esperti. Se hai un'emergenza contatta il tuo dottore.
Medici Chirurghi3 mesi ago

Innovazione e ricerca nella lotta contro il carcinoma mammario

Personale sanitario3 mesi ago

Covid e fake news: contrastare la disinformazione con la ricerca scientifica

Associazioni3 mesi ago

Diastasi Italia: rete di professionisti specializzati

Eventi e congressi3 mesi ago

L’approccio olistico alla Diastasi Addominale

Associazioni2 mesi ago

“I Girasoli” accanto ai pazienti oncologici

Associazioni3 mesi ago

Bici in Rosa: pedalare verso la prevenzione

mammella
Eventi e congressi3 mesi ago

Chirurgia estetica della mammella: primo corso formativo AICPE 2024

cicatrici
Pillole di Revée2 mesi ago

Cicatrici: come possono essere trattate?

filler
Medici Chirurghi2 mesi ago

Filler: tendenze e pratiche innovative

V.I.T.A
Associazioni2 mesi ago

V.I.T.A: un quarto di secolo nella lotta contro il cancro al seno

aicpe 2024
Eventi e congressi2 mesi ago

11° Congresso Nazionale dell’AICPE

Medici Chirurghi1 mese ago

Malformazioni oltre le apparenze: la Sindrome di Poland

Personale sanitario1 mese ago

“Nutriamo la salute” celebrando il ruolo dell’infermiere

Medici Chirurghi4 settimane ago

Il linfonodo sentinella per una diagnosi precoce

Medici Chirurghi3 settimane ago

Cosa vuol dire chirurgia conservativa?

Eventi e congressi2 mesi ago

Cosmofarma Exhibition: Revée partecipa alla 27° edizione

grasso
Eventi e congressi1 mese ago

Tutto il grasso minuto per minuto

Eventi e congressi1 mese ago

La chirurgia della mammella: hot topics e linee comportamentali

attualità in ricostruzione mammaria autologa, protesica ed ibrida
Eventi e congressi3 settimane ago

Attualità in ricostruzione mammaria autologa, protesica e ibrida

Copyright © 2022 Revée News. Periodico di informazione sul mondo Chirurgia e del Benessere | Registrazione Tribunale di Torino n. 21 il 17/10/2023 |
Direttore responsabile Debora Pasero | Edito da REVEE SRL - corso Quintino Sella, 131 - Torino C.F. 10818580010

Scopri di più da Revée News

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading