Connect with us

Eventi e congressi

Domenica di prevenzione, cura e riabilitazione per il tumore al seno

Published

on

prevenzione

Prevenzione e sport per il tumore al seno. Si è tenuto ieri, domenica 9 ottobre, presso la Reale Società Canottieri Cerea a Torino, l’evento dedicato a scoprire il mondo del canottaggio come prevenzione e cura del tumore al seno. 

Alle ore 9.30 si sono inaugurati gli eventi legati all’Ottobre Rosa e al Bra Day sul fiume Po, iniziative internazionali finalizzate a sensibilizzare il grande pubblico nei confronti della prevenzione, cura e riabilitazione per il tumore al seno e della ricostruzione mammaria dopo mastectomia, oltre che nel fornire la giusta attenzione e una vicinanza costante alle donne affette o guarite da tumore. L’evento si è svolto in collaborazione con la Rete Oncologica del Piemonte e Valle d’Aosta, l’Azienda Ospedaliera-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino, la Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro onlus e molte associazioni di donne che hanno vissuto l’esperienza del tumore al seno. Ad ingresso libero, l’evento è stato inclusivo, non semplicemente dedicato alle donne che hanno viso la malattia bensì a tutte, in quanto i benefici legati al canottaggio sono universali ed è possibile approcciarsi a questo sport anche senza una preparazione atletica pregressa. Durante l’evento c’è stata anche la presentazione del progetto “Sport Terapia Integrata” promosso dalla Federazione Italiana Canottaggio e dalla rete Federsanità ed A.N.C.I., nel quadro di “Città sane”. L’obiettivo è stato di diffondere la pratica remiera come disciplina che esorta al benessere e alla prevenzione delle malattie, e a favorire percorsi di riabilitazione per persone che hanno sofferto di patologie oncologiche come il tumore al seno. 

Il format dell’evento, organizzato dal dottor Pietro Maria Ferrando, Chirurgo Plastico ed Oncoplastico, già organizzatore della precedente edizione, è stato lo stesso dell’anno scorso; cioè un’interazione medico-paziente inedita e informale che si è svolta all’aria aperta ed è stata associata a un’attività che è allo stesso tempo sportiva e riabilitativa. Infatti, il Piemonte e il Lazio sono le due regioni pilota a livello nazionale del progetto di canottaggio come attività riabilitativa, e in questo evento è stato anche possibile provare un’uscita in barca per vivere dal vivo, accompagnati da istruttori specificamente formati, questa esperienza. 

Mentre le donne che hanno vissuto l’esperienza del tumore al seno, grazie a questo progetto, possono trovare un’opzione in più per la riabilitazione ma soprattutto per uscire dalla malattia e ritornare alla vita normale; tutte le donne possono godere dei benefici psico-fisici del canottaggio, oltre al valore aggiunto legato alla prevenzione dei tumori.
Tutte le donne si trovano quindi unite in questa attività, insieme ad istruttori preparati e medici dedicati, perché il canottaggio prevede anche uscite in barca con equipaggi misti di più persone che formano una squadra, ed il concetto di squadra è vincente, nel canottaggio come nella vita.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Raccontaci la tua esperienza

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement

Copyright © 2022 Revée News.